Giornata Medievale a San Marco d'Alunzio
Events

Giornata Medievale a San Marco d’Alunzio

Giornata Medievale a San Marco d'Alunzio a San Marco D'Alunzio

Rievocazione Medioevale con delegazioni di cortei storici provenienti da tutta la Sicilia, giochi medievali, danze, musici e giocolieri. Si rinnova l’appuntamento con lo Storico Corteo medievale che vede S.Marco d’Alunzio protagonista di una grande manifestazione che ci riporta indietro nel tempo agli antichi usi e costumi della cultura medievale. Un percorso virtuoso che vede di anno in anno raggiungere mete ambiziose; parteciperanno all’evento le delegazioni dei cortei storici più importanti della Sicilia. Cortei Storici, Spettacoli, elezione della Dama del Castello, ed altre interessanti novità.

Tutto il centro storico rivivrà, in scene di vita medievale, meravigliosi spettacoli, giullari, buttafuoco, dame e cavalieri, sbandieratori e musicisti di strada, che per un giorno ci faranno aprire le porte del tempo per tornare indietro e rivivere meravigliose ed indimenticabili atmosfere. La grande Kermesse vedrà le Dame dei quartieri contendersi “lo scranno di DAMA DEL CASTELLO”. La Giornata Medievale sarà animata da giullari, fachiri, sbandieratori e musicisti di strada. Visite guidate della città.

Seguici su Facebook per ricevere tutti gli aggiornamenti:

Ultima modifica: 2017-01-30 13:40
Fonte / Autore: Sito web San Marco Turismo


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Fiera Maretna a Riposto
Events

Fiera Maretna a Riposto

Fiera Maretna a Riposto a Riposto

Ritorna dal 1 al 12 giugno 2017 la 2° edizione della Fiera Maretna nel meraviglioso lungo mare di Riposto, adiacente al porto turistico  Organizzazione Etna Eventi Management in collaborazione con la Pro Loco di Giarre e Riposto.
Giorno 2 Giugno vi aspettiamo per la notte Bianca Jonica. 

All’interno della manifestazione Artigianato locale ed etnico, prodotti tipici, gastronomia, commercio, articoli per la casa e il tempo libero. Orario 18.00-1.00

Per maggiori informazioni: Tel. 3806863610

Ultima modifica: 2017-05-19 22:51
Fonte / Autore: ETNA EVENTI MANAGEMENT


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Festa di S
Events

Festa di S. Antonio di Padova a Barcellona Pozzo di Gotto

Festa di S. Antonio di Padova a Barcellona Pozzo di Gotto a Barcellona Pozzo di Gotto

Festa e Tredicina in onore di S. Antonio di Padova presso la chiesa a lui dedicata a Barcellona Pozzo di Gotto (ME). Dal 31 maggio al 12 giugno, dalle prime luci dell’alba e fino a tarda serata, folle di fedeli gremiscono il Santuario per pregare il Santo con la tradizionale tredicina, una parafrasi rimata del celebre responsorio “Si quæris miracula“. Diversi fedeli e molti bambini indossano, fino al giorno della festa, l’abito votivo che ripropone il saio francescano del Santo.

Il 13 giorno è il giorno della grande festa. La processione è sempre molto partecipata e sentita dal popolo, che accorre numerosissimo ad accompagnare il simulacro del Santo per le strade, adornate con luci, fiori, coperte e bandierine.
I 13 giorni di festa sono arricchiti da tanti momenti di svago e sano divertimento come giochi popolari e spettacoli.

Ultima modifica: 2016-05-25 22:18
Fonte / Autore: Mario Barresi


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Festa dell'Ascensione a Sciacca
Events

Festa dell’Ascensione a Sciacca

Festa dell'Ascensione a Sciacca a Sciacca

Domenica 28 maggio 2017 Festa dell’Ascensione a Sciacca (AG), meglio conosciuta come “La Sceusa”, un momento che richiama alla memoria le più belle tradizioni contadine. La festa viene organizzata soprattutto dai contadini, che usano bruciare quel giorno in enormi falò rami secchi e robe vecchie. Nella stessa giornata ornano i loro animali con fiori e fiocchi colorati e li portano in giro per la città.

La domenica mattina Corteo di animali bardati a festa con fiori e fiocchi colorati, cavalli, pecore, la capra girgentana, i carretti siciliani, la sfilata percorre le via del quartiere di San Michele e il centro storico, accompagnata da gruppi folkloristici; benedizione degli animali. E’ possibile ammirare la bardatura dei carretti Siciliani che partiranno poi, dopo aver attraversato il quartiere, alla volta del mattatoio Comunale. La storia della “Sceusa viene inoltre recitata, varie le manifestazioni collaterali, come la Sfilata di auto d’epoca, manifestazione sportive e culturali, la gran parata degli animali bardati, la sfilata dei carretti siciliani, la musica  ed il ballo della tradizione tipica siciliana.

Ultima modifica: 2016-10-28 12:21


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Sagra delle Teste di Turco a Scicli
Events

Sagra delle Teste di Turco a Scicli

Sagra delle Teste di Turco a Scicli a Scicli
Tradizionala Sagra delle Teste di Turco domenica 28 maggio 2017, la manifestazione è dedicata al tipico dolce sciclitano e si tiene in occasione della Festa delle Madonna delle Milizie patrona della città di Scicli (RG), che si celebra in città tutti gli anni l’ultimo sabato di maggio.

La testa di turco, dolce tipico sciclitano per eccellenza, con evidente riferimento proprio alla battaglia che ispira la festa, la vittoria dei normanni sui saraceni nel 1091, e la conseguente liberazione di Scicli. Le teste di turco saranno offerte ai visitatori che le degusteranno con l’accompagnamento di moscato della zona. Promossa dalle pasticcerie di Scicli in collaborazione con la Cna territoriale, la sagra punta a valorizzare i dolci tipici del posto.

Il popolo racconta che, in una notte di marzo del 1091 D.C., nella piana che dà sul mare di Donnalucata (borgata sciclitana), si sia combattuta l’ultima e decisiva battaglia fra Normanni, capeggiati dal Conte Ruggero, contro gli invasori Saraceni, guidati dall’Emiro Belcane. La sorte degli sciclitani era ormai segnata e proprio quando sembrava tutto finito, ecco avvenire il miracolo dell’apparizione della Madonna dei Milici detta poi delle Milizie che, su un cavallo bianco, vestita con un corsetto rosso, un manto celeste, una corona d’oro in testa e la spada nella mano destra, viene a dar man forte ai Cristiani, scacciando via gli infedeli Saraceni. Storia o leggenda? Probabilmente entrambe.

La testa di turco si presenta a forma di turbante arabo, ripiena di crema pasticciera o ricotta vaccina dolce, viene paganamente consumata, subito dopo la fine della rievocazione teatrale annuale che si svolge l’ultimo sabato del mese di maggio, con il ruolo di trofeo ideologico, realizzato stranamente dai vinti e non dai vincitori, ovvero quegli arabi che introdussero le pratiche dolciarie nei vari periodi delle invasioni in questi territori. La testa di turcot si può quindi definire il trofeo dei vinti.

Ultima modifica: 2017-05-26 12:31


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Cantine Aperte e Offroad Amanetta a Gibellina
Events

Cantine Aperte e Offroad Amanetta a Gibellina

Cantine Aperte e Offroad Amanetta a Gibellina a Gibellina

Cantine Aperte e Offroad Amanetta domenica 28 maggio 2017 Tenute Orestiadi, Gibellina (TP). Nell’ambito delle manifestazioni in programma per Destinazione Gibellina, si innesta un evento noto nel mondo del vino: Cantine Aperte, coniugato ad un’attività sportiva quale l’Offroad Amanetta.

Un evento ormai noto al mondo del vino e giunto alla sua venticinquesima edizione, Cantine Aperte, assume nuova forma a Gibellina: la Cantina infatti si apre alla città, non limitando l’evento alle sue mura, sebbene ricche di odori, sapori e colori, ma condividendo con i suoi visitatori quel Museo en plein air in cui è immersa. Sarà quindi possibile, partendo dalle Tenute Orestiadi, visitare il Barriques Museum, primo museo di arte contemporanea in una barricaia attiva, la Fondazione Orestiadi con le sue opere d’arte uniche al mondo, attraversare la città seguendo percorsi pedonali, a piedi o in auto, studiati proprio per curiosi ed appassionati.

Tutto questo senza perdere di vista il punto di partenza: una giornata all’insegna della convivialità, dedicata al buon cibo e soprattutto al buon vino, da trascorrere in allegria, ascoltando buona musica dal vivo e, perché no, cimentandosi in giochi studiati per divertire bambini ed adulti.

Ultima modifica: 2017-05-08 08:59
Fonte / Autore: Destinazione Gibellina


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Sagra della Granita siciliana a Pedara
Events

Sagra della Granita siciliana a Pedara

Sagra della Granita siciliana a Pedara a Pedara

Sagra della Granita artigianale siciliana, il 27 e 28 maggio 2017. La manifestazione si svolge a Pedara (CT) in piazza Don Bosco, tantissimi i gusti e sapori delle granite tra novità originali e tradizione. Oltre alla tradizionale area food&beverage, ci saranno anche l’area dedicata agli spettacoli e quella dedicata ai mercatini artigianali.

Il paese di Pedara è situato alle falde dell’Etna, fra i comuni di Trecastagni e Nicolosi in provincia di Catania. Il suo nome deriva da un’antica ara dedicata a Giove (etimologicamente “ai piedi dell’ara”) da cui oggi prende il nome la sua strada principale. Durante la stagione estiva è luogo di villeggiatura per il clima più fresco dovuto alla quota altimetrica. Nella parte più a nord si trova il Bosco della Tardaria, ampia estensione di flora montana con essenze arboree alpine.

Pedara offre a tutti la bellezza dei suoi paesaggi e la salubrità del suo clima. Il paese, infatti, è adatto per percorrere un interessante itinerario culturale e naturalistico che, partendo dal centro storico, può giungere con facilità fino ai punti più panoramici del proprio territorio, là dove l’urbanizzazione si dirada e lascia spazio ad una ricca vegetazione.

Ultima modifica: 2017-05-09 19:39


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Fiera del Mediterraneo a Palermo
Events

Fiera del Mediterraneo a Palermo

Fiera del Mediterraneo a Palermo a Palermo

Ritorna a Palermo la Fiera Campionaria del Mediterrane, 27 maggio / 11 giugno 2017.  Esposizioni, giostre, stand, degustazioni e artisti di spessore. Questi alcuni degli ingredienti della Fiera Campionaria del Mediterraneo che si svolgerà nella struttura di via Anwar Sadat, in un’area occupata dai padiglioni dove i commercianti potranno allestire i propri gazebo“. Spazio per degustazioni, giochi e spettacoli

Ultima modifica: 2017-01-20 12:07


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Festa della Madonna di Tagliavia a Vita
Events

Festa della Madonna di Tagliavia a Vita

Festa della Madonna di Tagliavia a Vita a Vita

Edizione 2017. La cittadina di Vita (TP) celebra ogni anno nel giorno dell’Ascensione (quaranta giorni dopo la Pasqua e prima della Pentecoste), la Madonna del Rosario con la “Festa della Madonna di Tagliavia”. I festeggiamenti in onore di Maria Santissima di Tagliavia, sono espressione della devozione e della fede semplice di tutto il popolo vitese. Durante i giorni di festa “Infiorata del Pane“. Processione del quadro, risalente ai primi del 1900, che raffigura la Madonna del Rosario dipinta su tela.

Le origini della festa risalgono al secolo scorso quando, per la festività dell’Ascensione, i contadini conducevano il proprio bestiame al Santuario di Tagliavia (Corleone), per ottenere la benedizione degli animali. Dal santuario di «Tagliavia lontano» – come ancora viene inteso il santuario presso Corleone – si tornava carichi di devozione, con delle immagini sacre e con tanti buoni propositi. Qua e là, nelle abitazioni di Vita, venivano costruite piccole nicchie votive alla Madonna del Rosario. Ma la devozione, in qualche modo ancora sotterranea, per quanto abbastanza diffusa, divenne grandiosa, pubblica e solenne a seguito di un miracolo ricevuto da un certo Perricone Giuseppe il quale, guarito ad un braccio paralizzato, costruì alla Madonna di Tagliavia un vera cappella. Questa successivamente fu ampliata, fino a dare luogo all’attuale chiesa di Tagliavia. Dalla fine del secolo scorso iniziarono a Vita, grandiosi festeggiamenti religiosi, intrisi anche da forti connotazioni folcloristiche

Ogni anno con le loro generose offerte, i fedeli partecipano attivamente alla preparazione della festa e cercano di fare in modo che si tributi alla loro Madre un omaggio degno della riconoscenza che Le devono per le grazie ricevute. A parte i motivi prettamente religiosi, già di per sé suggestivi (messa di mezzanotte, benedizione mattutina degli animali, pellegrinaggi, processione, ecc.), la natura degli altri festeggiamenti dà luogo ad una delle manifestazioni più genuine del folklore siciliano.

Momento magico nel pomeriggio, quando si svolge il “Corteo dell’Abbondanza“. Sfilata per le vie del paese di cavalcature e carri addobbati per il tradizionale omaggio a Maria SS. di Tagliavia, offerto dai Ceti: “Pecorai”, “Cavallari”, “Viticoltori”, “Burgisi”, “Massarioti”, e della “Deputazione”. Sfilata della “Carrozza” trainata dai buoi con la distrbuzione dei “Cucciddati”: il pane della Festa Lu cucciddatu, detto anche “pani di la Carrozza“, è l’elemento più sacro, più tradizionale e più importante della festa di Tagliavia. Non ci può essere “sfilata” senza la Carrozza, e perciò senza il pane. Con alcuni esemplari più grossi, si ornano gli angoli di tutti i carri. E’ presente anche nell’altare di San Giuseppe, come ornamento delle sommità superiori della “cappella”. La sua lavorazione zigzagata ricorda i solchi della terra dopo l’aratura. Per alcune ore si è immersi in un’atmosfera atavica, che esalta l’anima di tutto un popolo: sui balconi assiepati e per le strade affollate da migliaia di turisti, vengono lanciate allegramente buste di vino e di olive, confetti, nocciole, caramelle. E’ la festa dell’Abbondanza, ma anche l’espressione del ringraziamento alla Madonna di Tagliavia per il raccolto agricolo, con incluse chiare finalità propiziatorie.

Ultima modifica: 2016-10-28 12:22
Fonte / Autore: Pro Loco Vitese


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

Sagra delle Ciligie e delle Rose a Giarre
Events

Sagra delle Ciligie e delle Rose a Giarre

Sagra delle Ciligie e delle Rose a Giarre a Giarre

Torna nella splendida cornice di Macchia di Giarre, in provincia di Catania, la tradizionale Sagra delle Ciligie e delle Rose 26 / 28 maggio 2017, giunta alla 28° edizione.

La sagra di Giarre, istituita durante gli anni Cinquanta, prende spunto da un’antica festa rurale che si svolgeva in occasione della raccolta delle ciliegie. Infatti, nella provincia di Catania, e più in particolare nella zona di Fondo Macchia, si trova una delle più fruttuose coltivazioni di ciliegio di tutta la Sicilia.

Paragonata in passato per fasto e importanza a una delle più importanti sagre dell’intera Sicilia, come la Sagra del Mandorlo in Fiore di Agrigento, la Sagra delle Ciliege e delle Rose, vive oggi una seconda giovinezza, riscuotendo successo in quasi tutta la regione.

Nella piazza San Vito di Macchia di Giarre, dove per tutto il fine settimana il rosso sarà il colore predominante, gli amanti e i cultori di questo straordinario frutto troveranno il luogo adatto per soddisfare e appagare gli occhi e soprattutto il palato.

In un’atmosfera bucolica e campestre gli occhi del visitatore verranno, infatti, catturati e rapiti dal rosso delle ciliegie incorniciato nel brillante verde delle foglie, per poi lasciarsi tentare dal gusto dolce e forte del succulento frutto. Che si rinnova e si trasforma – senza però perdere la sua bontà – in gelatine, conserve, marmellate, succhi, dolci e numerosi liquori fra cui il kirsch, il cherry, il maraschino e il ratafià. Ma a Macchia di Giarre non ci saranno solo le ciliegie. Per l’occasione vengono allestiti anche banchetti enogastronomici e la fiera dei prodotti tipici e dell’artigianato.

Ultima modifica: 2017-05-21 18:26


CONDIVIDI SU FacebookTwitterGoogle+

PRENOTA
Informativa ex D. Lgs. n. 196/03 – Tutela della privacy.I dati personali raccolti con questa scheda vengono trattati per la registrazione al sito, per elaborazioni di tipo statistico, e per l’invio, se lo desidera, di informazioni su attività e servizi de "Il Leone Blu" con modalità, anche automatizzate, strettamente necessarie a tali scopi. Informiamo ancora che la comunicazione dei dati è obbligatoria e l’eventuale rifiuto potrebbe comportare il mancato puntuale adempimento delle obbligazioni assunte dal nostro sito per la fornitura del servizio da Lei richiesto. Titolare del trattamento è "Il Leone Blu". Potrà esercitare i diritti di cui all’articolo 7 del D. Lgs. n. 196/03 (accesso, integrazione, correzione, opposizione, cancellazione) scrivendo a "leoneblucatania@gmail.com". I dati saranno trattati, per "Il Leone Blu", da addetti preposti alla gestione dell’iniziativa e dall’amministrazione. Consenso – Letta l’informativa, *con la compilazione della presente scheda consento al trattamento dei miei dati personali con le modalità e per le finalità indicate nella stessa informativa * attraverso il conferimento dell’indirizzo e-mail, del numero di telefax e/o del numero di telefono consento all’utilizzo di questi strumenti per l’invio di informazioni utili.